Perchè rivolgersi ad uno psicologo?

A volte la soluzione per noi non sta nel dimostrare di essere in grado di cavarsela da soli ma nel darsi la possibilità di chiedere aiuto nella difficoltà.

 

Perchè rivolgersi ad uno psicologo - Studio Psicologia treviglioRivolgersi ad uno psicologo può rivelarsi un passo faticoso e ancora oggi, purtroppo, in alcune culture è considerato qualcosa di impensabile. Chiedere aiuto ad uno psicologo è un atto che spesso viene vissuto come una sconfitta personale: ci si sente "matti", "strani" o "fuori di testa", in realtà, è un passo fondamentale ed importante per raggiungere il proprio benessere. 

A tutti capiterà nella vita di incontrare momenti di difficoltà, momenti di crisi che se cavalcati permettono però di riprendere il percorso con un grande slancio vitale.  Quando il disagio psicologico e la sofferenza interferiscono con la vita quotidiana minando la nostra serenità, è importante rivolgersi ad un professionista che ci accompagni nel nostro percorso aiutandoci a fare luce su cosa sta succedendo. 

E’ necessario per il nostro benessere entrare nell’ottica che a volte la soluzione per noi non sta nel dimostrare di essere in grado di cavarsela da soli ma nel darsi la possibilità di chiedere aiuto nella difficoltà.

Andare dallo psicologo può essere utile e appropriato a tutte le fasi della vita di una persona quando ne sente il bisogno: 

- superare con successo momenti di cambiamento:

 in diverse fasi la vita ci pone di fronte a momenti di crisi che possono però avere valore evolutivo e permetterci cioè una crescita se affrontati. Non parliamo solo di quei momenti che il senso comune considera come dolorosi e difficili quali lutti, separazioni etc. ma anche di quegli eventi della vita che tutti definiremmo ingenuamente momenti di "obbligata felicità" (ad es. l'affrontare un trasloco, affrontare una gravidanza, il matrimonio, la nascita di un figlio etc.). In realtà anche questi eventi possono comportare stress e fatica nella vita di tutti i giorni perché implicano un cambiamento con il quale, in quanto umani, è necessario confrontarsi e infine farlo proprio.

-  affrontare decisioni importanti:

 a volte fare una scelta che si vive come importante di fronte ad un bivio può essere difficile. L'aiuto di qualcuno di esterno, che ci ascolti e che sottolinei i significati che quelle decisioni hanno per noi, può facilitarci nell’orientarsi meglio tra i desideri e le  motivazioni che stanno dietro a queste.

- sviluppare una più profonda conoscenza di sé stessi: 

affrontare un percorso con uno psicologo può essere utile anche per favorire una maggiore consapevolezza di sé stessi e del proprio modo di essere immersi nel mondo e di rapportarsi alla realtà oltre che al proprio contesto familiare, sociale, scolastico e/o lavorativo.

 Il modo in cui viviamo ciò che ci accade è legato al tipo di "lenti" che indossiamo nel leggerlo, lenti che hanno a che fare con chi siamo. Conoscersi ed essere consapevoli di quanto il nostro modo di intendere ed interpretare la realtà abbia impatto sul nostro benessere è quindi essenziale per essere attori protagonisti, non semplici spettatori, di ciò che ci accade.

È più facile, di gran lunga più facile, obbedire a un altro che comandare a se stesso. (IRVIN D. YALOM)

Concludendo, permettersi di rivolgersi ad uno psicologo significa prendersi cura di sé stessi, dedicarsi uno spazio di riflessione su di sé e su ciò che accade, un momento della giornata in cui fermarsi e potersi chiedere in che direzione si sta andando. 

Via Roma 10 - 24047 Treviglio (Bergamo)
e. info@studio-psicologia.info

Lunedì–venerdi: 08:00– 18:00
Saturday: 09:00 – 13:00

© 2019 studio-psicologia.info

P.iva Dott.ssa Colombo: 09861880962
P.iva Dott. Decio: 04427770161

Olga Colombo
c. 340 196 9865

Fabio Decio
c. 340 734 3969